Comunicati stampa

Reati informatici, firmato protocollo d'intesa CCIAA - Polizia di Stato a supporto delle aziende sarde - 2 luglio 2024

REATI INFORMATICI, FIRMATO PROTOCOLLO D'INTESA CCIAA - POLIZIA DI STATO A SUPPORTO DELLE AZIENDE SARDE

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 02 luglio 2024 - Nel corso del 2022 il 67% delle imprese ha rilevato la presenza di tentativi di attacco. Il 14% di questi attacchi ha avuto conseguenze gravi in termini di interruzioni di servizio o di impatti negativi sulla reputazione dell’impresa. E’ quanto emerso stamane, nel corso dell’incontro organizzato dalla Camera di Commercio di Cagliari-Oristano per illustrare la Convenzione siglata con il Centro Operativo per la Sicurezza Cibernetica della Polizia Postale “Sardegna”.
Tra i punti oggetto dell’accordo, è prevista la condivisione e l’analisi di informazioni idonee a prevenire e contrastare attacchi o danneggiamenti in pregiudizio delle infrastrutture critiche informatiche della Camera di Commercio di Cagliari - Oristano e la segnalazione di emergenze relative a vulnerabilità, minacce ed incidenti in danno della regolarità dei servizi di comunicazione.

“E’ una giornata importante per la Camera e per le aziende che rappresenta - ha sottolineato il presidente dell’ente camerale, Maurizio de Pascale-. Oggi la cybersicurezza non può essere trascurata, soprattutto dopo che abbiamo tanto lavorato in questi anni per la digitalizzazione delle imprese e la creazione dei Pid, i Punti di Impresa Digitale. L’intesa con la Polizia Postale, la Questura, la Prefettura, ci consente di dare una informazione corretta e aiuta le imprese a capire se si sta subendo un attacco informatico. È un aiuto importante soprattutto per le piccole aziende, spesso sprovviste degli strumenti necessari a farvi fronte”.

Anche il dirigente del Centro Operativo per la Sicurezza Cibernetica della Polizia Postale “Sardegna”, Francesco Greco, ha parlato di numeri in continua crescita e della necessità di intervenire con rapidità quando ci si rende conto di essere di fronte ad un reato informatico. “Il protocollo - ha detto il dirigente - mira a prevenire attacchi informartici alle imprese e a contrastare eventuali intromissioni dei sistemi informatici con intervento rapido del Cosc della Polizia Postale. I tempi di risposta sono molto importanti, soprattutto quando ci sono dati compromessi o un flusso di denaro che va via velocemente nella rete”. Nel corso dell’illustrazione della convenzione, alcuni dati sul fenomeno sono stati forniti dal segretario generale della Camera di Commercio, Cristiano Erriu. “Secondo l’ultimo rapporto Clusit - ha detto  - l’Italia appare sempre più nel mirino dei cyber criminali: lo scorso anno è andato a segno l’11% degli attacchi gravi globali mappati dal Clusit (era il 7,6% nel 2022), per un totale di 310 attacchi, dato che marca una crescita del 65% rispetto al 2022. Oltre la metà degli attacchi – il 56% – ha avuto conseguenze di gravità critica o elevata. Con uno sguardo agli ultimi cinque anni, emerge inoltre che oltre il 47% degli attacchi totali censiti in Italia dal 2019 si è verificato nel 2023”.

Scarica il Protocollo d’intesa firmato (pdf)

 

AL SEGUENTE LINK IMMAGINI, FOTO E INTERVISTE

 
 
 
Contatti stampa
Francesca Zoccheddu
339 8522724
Aeroporti, CCIAA 'Regione pronta a entrare nella holding' - 2 luglio 2024

AEROPORTI, CCIAA 'REGIONE PRONTA A ENTRARE NELLA HOLDING'

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 02 luglio 2024 - La Regione Sardegna, con una lettera inviata alla presidenza della Camera di Commercio di Cagliari-Oristano, firmata dalla Governatrice Alessandra Todde, ha comunicato la volontà di entrare a far parte della holding di gestione del sistema aeroportuale sardo. La notizia è emersa stamane, a margine dell’incontro per la firma del protocollo tra CCIAA e la Polizia di Stato. Non si conoscono ancora modalità e tempi per la partecipazione pubblica alla holding, ma dovrebbe essere definita entro la fine dell’anno.

 

Contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Crimini informatici, protocollo d'intesa tra la Camera di commerico e la Polizia di Stato. Domani firma a Cagliari - 1 luglio 2024

CRIMINI INFORMATICI, PROTOCOLLO D'INTESA TRA CCIAA E POLIZIA DI STATO. DOMANI LA FIRMA A CAGLIARI

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 01 luglio 2024 - La Camera di Commercio di Cagliari - Oristano e la Polizia di Stato insieme per proteggere le imprese dai crimini informatici.

Domani, martedì 2 luglio, a Cagliari, alle 11, nella sede della CCIAA (Largo Carlo Felice 72), sarà firmato un protocollo d’intesa alla presenza del Questore di Cagliari, Rosanna Lavezzaro, e del presidente dell’ente camerale, Maurizio de Pascale, tra la Camera di Commercio di Cagliari - Oristano e il Centro Operativo per la Sicurezza Cibernetica della Polizia Postale “Sardegna”.

A siglare l’accordo di collaborazione saranno il Dirigente del C.O.S.C. “Sardegna” Francesco Greco, e il segretario generale della CCIAA, Cristiano Erriu.

Tra i punti oggetto dell’accordo, è prevista la condivisione e l’analisi di informazioni idonee a prevenire e contrastare attacchi o danneggiamenti in pregiudizio delle infrastrutture critiche informatiche della Camera di Commercio di Cagliari - Oristano e la segnalazione di emergenze relative a vulnerabilità, minacce ed incidenti in danno della regolarità dei servizi di comunicazione.

In occasione della sottoscrizione, il 2 luglio, si terrà un incontro sul tema della sicurezza informatica, rivolto alle imprese del territorio.

 

Contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Abuso economico e violenza di genere, domani convegno a Cagliari. Organizza il CIF della Camera di commercio - 17 giugno 2024

ABUSO ECONOMICO E VIOLENZA DI GENERE, DOMANI CONVEGNO A CAGLIARI. ORGANIZZA IL CIF DELLA CAMERA DI COMMERCIO

 

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 17 giugno 2024 - “Abuso economico ..è violenza di genere!” è il tema del nuovo incontro promosso dal Comitato Imprenditoria femminile della Camera di Commercio di Cagliari-Oristano e in programma a Cagliari domani, martedì 18 giugno, alle 15.30, nella sala convegni dell’ente camerale (Largo Carlo Felice 72).

I lavori saranno aperti da Daniela Schirru, presidente del Comitato, e Massimiliano Murgia, avvocato e membro del direttivo regionale Federconsumatori. A seguire gli interventi di Simona Corongiu, referente dell'Autorità per i Diritti e le Pari Opportunità della Regione, Ester Cois, presidente della Conferenza Nazionale degli Organismi di Parità (CUG) di tutte le università italiane, Diletta Mureddu, responsabile Centro Donna della Cgil di Cagliari, Silvia Sibiriu, della cooperativa sociale Adest, dell’avvocata Romina Tore, presidente regionale della Consulta legale di Federconsumatori Sardegna. A coordinare i lavori sarà Andrea Pianu, portavoce del Forum del Terzo Settore della Sardegna.

 

Contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Libro bianco delle infrastrutture in Sardegna: sistema camerale ed esperti a confronto - 3 giugno 2024

LIBRO BIANCO DELLE INFRASTRUTTURE IN SARDEGNA:
SISTEMA CAMERALE ED ESPERTI A CONFRONTO.

Cagliari, 03 giugno 2024 - Il potenziamento dell’itinerario Sassari – Olbia – SS597/SS199, il completamento e adeguamento della tratta Nuoro – Olbia – Santa Teresa di Gallura, il collegamento Sassari – Olbia e Sassari – Nuoro (completamento delle opere stradali), il completamento dei lavori di ammodernamento e adeguamento sulla SS 131, la connessione di Nuoro alla rete ferroviaria RFI, i collegamenti ferroviario con gli aeroporti di Alghero e Olbia: sono le priorità indicate da 369 imprese sarde e riportate nel Libro Bianco delle Infrastrutture della Sardegna, elaborato dalle Camere di Commercio di Cagliari-Oristano, Sassari e Nuoro con il supporto tecnico di Uniontrasporti. Il documento, con l’analisi del sistema infrastrutturale della regione, è stato presentato oggi nel corso di un convegno organizzato a Cagliari e che ha visto la partecipazione dei presidenti Maurizio de Pascale e Agostino Cicalò, dell’assessore regionale dei Lavori Pubblici, Antonio Piu, di Antonello Fontanili, direttore di Uniontrasporti, Anna Masutti dello studio legale RPLT, Marco Di Giugno, direttore Analisi Giuridiche e Contenzioso ENAC, Francesco Ruocco, responsabile struttura territoriale ANAS Sardegna, Matteo Corrias, direttore operativo infrastrutture Sardegna RFI e di Massimo Deiana, presidente dell’Autorità di Sistema del Mare di Sardegna.
“Spero sia un primo tavolo nel quale discutere dei problemi della nostra terra, trascurata da noi stessi - ha detto il presidente de Pascale -. Da parte nostra, non ci sarà mai nessuna polemica sulla stampa, siamo un ente pubblico che parla con gli atti in tutto quello che fa. Mi auguro che oggi inizi un percorso virtuoso, di confronto con la Regione consci dei differenti ruoli e anche che le decisioni spettano alla politica. È dovere dei corpi intermedi - ha detto ancora il presidente - fornire tutto il valore aggiunto che deriva da anni di esperienza. Ed è ciò che, come sistema camerale, abbiamo voluto fare con questo Libro Bianco, realizzato grazie a Uniontrasporti e al sistema nazionale delle Camere di Commercio”.
Anche per il presidente della Camera di Commercio di Nuoro, Agostino Cicalò, “il sistema delle Camere di Commercio, che rappresenta l’intera presenza imprenditoriale della nostra regione, vuole dare il suo contributo in termini di analisi e suggerimenti. Le valutazioni sulle strategie e le strade da percorrere passano dai numeri e dalle analisi e non dalle semplici, banali opinioni. Il nostro contributo serve oggi e anche domani per raggiungere l’obiettivo fondamentale, cioè rendere più efficiente e connessa la nostra regione”.

ECONOMIA DELLA SARDEGNA

Il Libro Bianco parte dall’analisi economica isolana: nella prima parte del 2022, l’economia della Sardegna ha continuato a crescere in conseguenza soprattutto dell’azzeramento delle restrizioni alla mobilità imposte a causa del Covid. A fine 2022 il Prodotto interno Lordo ai prezzi di mercato è cresciuto del 6,5% rispetto all’anno precedente, grazie soprattutto al contributo del settore servizi spinto dalla dinamica positiva del turismo e dalle costruzioni per effetto delle misure fiscali per la ristrutturazione degli edifici. Depurata dall’effetto dell’inflazione, tuttavia, l’espansione è stata più contenuta e si attesta al 5,1% annuo, superando comunque i valori del 2019. 
Nello spesso periodo, il tasso di inflazione annuale si è attestato al 9,1% rispetto al 2021. La Sardegna è tra le 11 regioni in cui la variazione dei prezzi al consumo è stata più ampia di quella media nazionale (8,1%). A influire su questo risultato c’è l’aumento non solo dei prezzi delle materie energetiche ma anche del costo dei trasporti che a livello nazionale ha fatto registrare +9,7%. 
Nella prima metà del 2023, l’economia sarda ha continuato a espandersi con ritmi minori rispetto al 2022. Secondo le stime basate sull’ITER della Banca d’Italia il prodotto è aumentato poco meno dell’1% rispetto allo stesso periodo del 2022, con un incremento più contenuto rispetto alla media italiana. 
Ancora, nel 2022, la Sardegna si è posizionata al 14° posto tra le regioni italiane per valore del PIL e al 16° per il PIL pro capite. 
Nel confronto con le regioni della ripartizione Sud e Isole, la regione è 4° per PIL pro capite dopo Basilicata, Abruzzo e Molise. Il gap rispetto al dato nazionale è di circa 9 mila euro. 
Il tasso di crescita delle imprese sarde nel 2023 è stato dello 0,91% contro lo 0,70% medio nazionale. In termini assoluti significa 1.563 nuove iscrizioni. La crescita maggiore è delle imprese di capitali con +3,43%. La situazione migliore si registra in provincia di Sassari con 781 iscrizioni (1,41%) in più rispetto al 2022. Il 57,4% degli addetti della regione è impiegato in microimprese, il 35,8% nelle PMI mentre il 6,9% nelle grandi imprese. 

ANTONELLO FONTANILI (DIR. UNIONTRASPORTI)

“L’aggiornamento del Libro Bianco della Sardegna - ha spiegato nel suo intervento il direttore Antonello Fontanili - pone in risalto una serie di criticità infrastrutturali storiche della regione che vengono ulteriormente evidenziate sia dai Kpi di performance sviluppati da Uniontrasporti, sia dalla percezione delle stesse imprese sarde. Se la presenza di 8 porti e di 3 aeroporti garantisce una buona accessibilità da fuori regione, premiando le province di Cagliari e Sassari e in parte Oristano, con un valore dell’indicatore superiore a 100, la situazione per il sistema viario e ferroviario appare davvero penalizzante, sia per i cittadini e le imprese sarde, sia per i milioni di turisti che arrivano in Sardegna. La Sardegna, infatti, si posiziona terzultima a livello nazionale, precedendo solo Molise e Valle d’Aosta. La zona maggiormente penalizzata è quella centrale per la mancanza sia di collegamenti nord-sud verso le infrastrutture di accesso dall’esterno, sia di collegamenti trasversali verso le aree più interne. Un sistema viario privo di collegamenti autostradali ed una rete ferroviaria non elettrificata e in gran parte a singolo binario rendono la mobilità interna alla regione davvero complessa. Il grado di criticità viene confermato dai Kpi stradali con tutti i territori ben sotto la media nazionale, dove Sassari ha il migliore posizionamento (84°) con un divario di 20 punti, sicuramente limitato rispetto al risultato di Nuoro in coda al ranking (104°) con un differenziale di 44 punti. Per la ferrovia, il nuorese conferma la 104° posizione, ma aumenta il gap rispetto alla media nazionale (60 punti), mentre il territorio “più performante” è Cagliari, che non va oltre l’83° posto.
Se in passato le Camere di commercio sarde hanno partecipato attivamente alla realizzazione di importanti infrastrutture utili alla crescita della Sardegna (a partire dai 3 aeroporti), oggi il sistema camerale intende esercitare una funzione di stimolo e di raccordo che può attuarsi su diversi livelli, attraverso la promozione di studi, di momenti di confronto e mettendo a disposizione delle imprese le competenze in know-how per accrescere la loro competitività. Il processo di trasformazione infrastrutturale e logistica, che punti su una visione organica d’insieme come fattore strategico per la crescita delle imprese, non può prescindere dalla coesione dei territori e da una visione che vada oltre i confini regionali e metta allo stesso tavolo stakeholder economici e istituzionali di territori limitrofi, con le Camere di commercio che possono fare da «facilitatore» rispetto alla soluzione di problematiche interregionali.
In quest’ottica, l’impegno a rafforzare la collaborazione con la Regione Sardegna rimarca ulteriormente lo scopo dell’iniziativa del sistema camerale, ossia stimolare riflessioni e proporre azioni che, nelle strategie infrastrutturali, di breve, medio e lungo periodo, tengano conto dei reali fabbisogni del mondo imprenditoriale”.

LA RETE INFRASTRUTTURALE

L’ossatura della rete infrastrutturale della Sardegna poggia su: 
 9.200 km di rete stradale di cui il 36% gestite da Anas. Non sono presenti tratte autostradali. 
427 km di rete ferroviaria RFI, non elettrificata e solo 12% a doppio binario. Sono presenti 45 stazioni per servizio viaggiatori di cui 9 medio/grandi (Sassari, Macomer, Oristano, S. Gavino, Decimomannu, Cagliari, Villamassargia, Iglesias, Carbonia Serbariu) inserite nei piani RFI (Easy Station e Smart Station) di adeguamento entro il 2026. 
Circa 160 km di rete ferroviaria ARST a scartamento ridotto, nata per raggiungere le zone non attraversate dalla rete principale, è formata da tre tronchi non interconnessi tra loro. 
 8 porti principali amministrati dall’AdSP del Mare di Sardegna: Cagliari, inserito nel Core Network europeo; Olbia, Porto Torres, Golfo Aranci, e Portovesme inseriti nel Comprehensive Network europeo; Oristano, Santa Teresa di Gallura e Arbatax. Nel 2023 sono transitate nei porti sardi quasi 41 milioni di tonnellate di merci e oltre 6,2 milioni di passeggeri. 
3 aeroporti: Cagliari (oltre 4,8 milioni di passeggeri, e circa 6 mila tonnellate di merci nel 2023), inserito nel Core Network europeo; Olbia (poco meno di 3,3 milioni di passeggeri nel 2023) e Alghero (circa 1,5 milioni di passeggeri nel 
2023), inseriti nel Comprehensive Network europeo. 
Nella lista dei nodi della rete transeuropea dei trasporti che fa riferimento al corridoio Scandinavo - Mediterraneo risultano: 

  • i nodi urbani di Cagliari e Sassari 
  •  l’aeroporto di Cagliari nella rete core 
  • gli aeroporti di Alghero e Olbia nella rete comprehensive 
  • il porto di Cagliari nella rete core 
  • i porti di Carloforte, Golfo Aranci, La Maddalena, Olbia, Palau, Porto Torres, Portovesme 

ACCESSIBILITÀ AEREA DELLA SARDEGNA

“Il Progetto di sviluppo della Rete Aeroportuale Sarda - ha detto l’avvocata Anna Masutti, dello Studio Legale RPLT -, proposto dalla Camera di Commercio di Cagliari-Oristano, è finalizzato a favorire la connettività del territorio, attraverso la promozione di sinergie suscettibili di fronteggiare le complessità del mercato dei servizi aeroportuali sempre più competitivo che, nel caso della Sardegna, subisce anche le conseguenze di flussi fortemente turistici e stagionali.
Per questa ragione la Camera di Commercio ha elaborato il Progetto di sviluppo della Rete Aeroportuale Sarda, basandosi su un modello già diffuso e adottato a livello nazionale, europeo e internazionale. Tale modello genera numerosi benefici, tra i quali il risparmio dei costi di gestione, la promozione di economie di scala, il trasferimento di conoscenze e di best practices, il miglioramento delle condizioni di connettività degli scali e la promozione delle interlocuzioni con il territorio.
Le istituzioni e le autorità di aviazione civile ritengono le reti aeroportuali lo strumento più adatto per fronteggiare le criticità del mercato, migliorando la competitività e sviluppando il potenziale di crescita dei singoli aeroporti.
La creazione delle reti presuppone l’afferenza degli scali allo stesso territorio, ed è proprio questo il caso della Sardegna, come rilevato nel vigente Piano Nazionale degli Aeroporti, e l’unicità della struttura proprietaria e di governance, che determina l’infungibilità dell’interlocutore selezionato dalla Camera per il Progetto”.

MODALITÀ DI TRASPORTO

Il 76,1% delle imprese della Sardegna utilizza il trasporto tutto strada. Il 10,1% utilizza il combinato strada – mare per le relazioni con le altre regioni. Il 2,3% dichiara di utilizzare il trasporto ferroviario. L’intermodalità̀ ferroviairia è un servizio poco utilizzato, sia per la mancanza di strutture adeguate sia per la brevità̀ dei percorsi possibili. 
La valutazione complessiva delle infrastrutture di trasporto e digitale della Sardegna è sotto la sufficienza per strade e ferrovie. Porti e aeroporti hanno un punteggio più alto, influenzato anche dalla valutazione della qualità̀ dei servizi per i passeggeri. Anche le infrastrutture digitali riportano un punteggio superiore alla sufficienza. Le reti per il 4G/5G riportano, anche se di poco, una valutazione migliore della BUL.

Scarica il LIBRO BIANCO
 

Infrastrutture in Sardegna, lunedì 3 giugno a Cagliari Camere di commercio e Uniontrasporti presentano il Libro bianco sulle priorità - 1 giugno 2024

INFRASTRUTTURE IN SARDEGNA, LUNEDI 3 GIUGNO A CAGLIARI CAMERE DI COMMERCIO E UNIONTRASPORTI PRESENTANO LIBRO BIANCO SULLE PRIORITA’

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 01 giugno 2024 - “Il sistema camerale per una Sardegna più connessa e accessibile in Italia e in Europa”: è il tema del convegno in programma a Cagliari lunedì 3 giugno, a partire dalle 10, nella sala riunioni della Camera di Commercio di Cagliari - Oristano (Largo Carlo Felice 72).

Nel corso dei lavori, moderati dal segretario generale dell’ente camerale, Cristiano Erriu, verrà illustrato il ‘Libro bianco sulle priorità infrastrutturali della Sardegna: le opere indifferibili per il sistema economico sardo’, promosso dalle Camere di Commercio della Sardegna con il supporto tecnico di Uniontrasporti.

La nuova edizione del Libro Bianco della Sardegna è la prosecuzione del percorso di monitoraggio e di interlocuzione avviato nel 2021 dal sistema camerale sardo con il Programma Infrastrutture (Fondo di Perequazione 2019-2020) per raccogliere e venire incontro alle esigenze infrastrutturali e logistiche delle imprese in regione. 

In una prima fase, in attuazione del Programma, il focus principale delle attività̀ è stato l’ascolto del mondo imprenditoriale e associativo, attraverso l’organizzazione di tavoli territoriali e l’elaborazione di analisi di scenario che hanno portato alla individuazione delle priorità̀ infrastrutturali per le imprese della Sardegna. Interventi - in corso o in programmazione - indispensabili per recuperare anni di mancati investimenti nella rete di strade e ferrovie che garantiscono i collegamenti delle aree più̀ interne e per aumentare l’accessibilità̀ di porti e aeroporti che sono la porta d’ingresso della regione. 

Con la seconda annualità̀ si intende capitalizzare quanto ottenuto in precedenza, anche rafforzando il dialogo con la Regione Sardegna per trovare una convergenza sulle misure e sugli obiettivi su cui concentrare le risorse.
Il Libro Bianco è il risultato di una sintesi delle istanze e di un aggiornamento delle informazioni raccolte nella prima annualità̀ con il supporto delle tre Camere di commercio e si configura come un valido strumento da utilizzare nell’ambito della cooperazione tra sistema camerale, Regione Sardegna e altri enti intermedi intorno a mobilità sostenibile, trasporto ferroviario e infrastrutture digitali ed energetiche. 

Di seguito il programma dettagliato dei lavori 

ore 10.00 - Registrazione dei partecipanti

ore 10:30 -  Saluti istituzionali

Maurizio de Pascale - Presidente Camera di Commercio di Cagliari-Oristano

Agostino Cicalò - Presidente Camera di Commercio di Nuoro

Stefano Visconti - Presidente Camera di Commercio di Sassari

Alessandra Todde - Presidente Regione Autonoma della Sardegna

 

ore 10:50 -  Il Libro Bianco sulle priorità infrastrutturali della Sardegna

Antonello Fontanili - Direttore Uniontrasporti

 

ore 11:10 -  Verso la costituzione di una rete aeroportuale integrata sarda

Anna Masutti - Senior Partner Studio Legale RPLT

 

ore 11:30 -  Tavola rotonda

Accessibilità e mobilità regionale. Per una Sardegna meno "isolata"

Marco Di Giugno - Direttore Analisi Giuridiche e Contenzioso ENAC

Antonio Piu - Assessore regionale dei Lavori Pubblici

Francesco Ruocco - Responsabile struttura territoriale ANAS Sardegna

Matteo Corrias - Direttore operativo infrastrutture Sardegna RFI

Massimo Deiana - Presidente Autorità di Sistema del Mare di Sardegna

 

ore 12:45 -  Conclusioni

 

 

Contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Premio Montiferru, a Oristano riconoscimenti per migliori oli di oliva. Premi anche per aziende sarde al Concorso nazionale "Ercole Olivario" - 25 maggio 2024

PREMIO MONTIFERRU, A ORISTANO RICONOSCIMENTI PER MIGLIORI OLI DI OLIVA.

PREMI ANCHE PER AZIENDE SARDE AL CONCORSO NAZIONALE ‘ERCOLE OLIVARIO’

 

COMUNICATO STAMPA

Oristano, 25 maggio 2024 - Dodici oli premiati nelle categorie Dop/Igp, biologico, monocultivar, pluricultivar, due premi speciali (categoria unica internazionale) 34 menzioni, dodici Gran menzioni: si è svolta questa mattina nel Chiostro del Carmine la cerimonia di premiazione del Concorso nazionale Montiferru 2024, organizzato dal Comitato Montiferrupresieduto dalla Camera di Commercio di Cagliari - Oristano. A chiudere i lavori della giornata è stato l’assessore regionale dell’Agricoltura, Gian Franco Satta.

Sono state 50 le aziende, da tutta Italia, a partecipare, con 84 oli esaminati dal Comitato guidato a Pietro Paolo Arca. Nove aziende sarde sono state selezionate quest’anno per il Premio ‘Ercole Olivario’, concorso nazionale nato nel 1993, organizzato da Unioncamerecon la Camera di Commercio dell’Umbria.

I PREMIATI DEL CONCORSO MONTIFERRU

CATEGORIA MONOCULTIVAR

Mimì Coratina Az. Agr. Donato Conserva (PUGLIA)

Miciolo Frantoio I Greppi di Silli Soc Ar. (TOSCANA)

Mimì Coratina Denocciolato Az. Agr. Donato Conserva (PUGLIA)

CATEGORIA DOP/IGP

 Bio DOP Sardegna - Antonello Fois Soc. Agr. (Alghero)

Tenuta Torre di Mossa Az. Agr. De Carlo sas - (Puglia)

S'Ard DOP Semidana Impresa Agr. Dr. Franco Ledda (Oristano)

CATEGORIA BIOLOGICO

Il Biologico Antonello Fois Soc. Agr. (Alghero)

Gran Pregio Bio Coratina di Caputo Maria (Puglia)

Legno d'Olivo Fattoria Altomena (Toscana)

CATEGORIA PLURICULTIVAR

S'Ard Pluricultivar  Impresa Agr. Dr. Franco Ledda (OR)

Riserva Frantoio di Croci Soc. Agr. Campioni ss (Toscana)

Tradizionale Fattoria Altomena (Toscana)

 

CCIAA

“Questa iniziativa, che quest’anno coincide con il trentesimo anniversario delle Città dell’Olio e del Premio Ercole Olivario della Camera di commercio dell’Umbria - ha detto il segretario generale della CCIAA di Cagliari -Oristano, Cristiano Erriu - ci ha dato modo di constatare la maturità di un settore, quello dell’olivicoltura sarda, che ormai è arrivato a livelli altissimi di eccellenza. Gli oli sardi vincono premi nazionali e internazionali e, soprattutto, il livello delle aziende, dal punto di vista organizzativo, ha portato all’integrazione con i servizi ambientali e con l’offerta turistica, valorizzando il territorio con una fortissima caratterizzazione identitaria locale”.

 

CITTA’ DELL’OLIO

“Oggi celebriamo i 30 anni del Premio Montiferru, i 30 anni delle Città dell’Olio e il “trentennale” di Ercole Olivario. Questa coincidenza - ha detto il presidente Michele Sonnessa - non è causale, affonda le proprie radici nell’ingresso del Comune di Seneghe tra i soci fondatori della nostra Rete. Da allora ad oggi abbiamo raccolto molte sfide e raggiunto risultati importanti lavorando fianco a fianco, gettando le basi per una nuova visione dell’olio EVO, promuovendo i valori della civiltà olivicola - che sono valori ambientali, salutistici, sociali, storici – in una prospettiva di sviluppo del comparto per una maggiore consapevolezza dei consumatori e dei cittadini delle nostre comunità. Lo abbiamo fatto con grande convinzione, lavorando sull’educazione dei bambini, impegnandoci nel contrasto all’abbandono olivicolo e nella tutela del paesaggio, investendo sull’oleoturismo ma soprattutto costruendo Comunità dell’Olio intorno a mestieri e saperi legati a questa coltura millenaria che rischiano di scomparire e che hanno un valore identitario forte che va ben oltre quello economico. Un valore che abbiamo il dovere di difendere e di raccontare”.

OLIO E TURISMO

L’importanza che i prodotti dell’enogastronomia hanno anche nella scelta delle mete turistiche è stata al centro dell’intervento di Roberta Garibaldi, dell’Associazione Italiana Turismo Enogastronomico, che ha illustrato il Primo Rapporto nazionale sul turismo dell’olio. "Gli ultimi dati che arrivano da European Travel Commission - ha spiegato l’esperta - mostrano come nei loro viaggi gli europei mettano al primo posto gli spazi aperti e al secondo vivere esperienze enogastronomiche, mentre il turismo extraeuropeo sceglie prima la cultura poi l'enogastronomia. I turisti cercano i prodotti di qualità e questo rappresenta una grandissima occasione per il nostro Paese ricco di prodotti, come appunto l’olio, e di ricette". 

 

‘PREMIO NAZIONALE ERCOLE OLIVARIO’

Nove aziende sarde sono state selezionate per l’edizione 2024 del premio nazionale giunto alla sua 32esima edizione, mentre sono quindici quelle entrate’ nell'Albo d’oro della manifestazione di Unioncamere e Camera di Commercio dell’Umbria, per la ripetuta partecipazione alle selezioni e per i riconoscimenti ottenuti. A premiarle, oggi, è stato il presidente dell’ente camerale Federico Sisti. Sono: 

Accademia Olearia S.r.l.-Sardegna ( Alghero)-

Azienda Agricola Francesco Atzori (Cabras)

Olivicoltori Oliena Soc. Coop. agr.-Oliena

Societa' cooperativa agricola Olivicoltori Valle del Cedrino Orosei - 

Azienda Agricola Giacomo Nieddu-Sardegna-(Bolotana)

C.O.PAR. Soc. Coop. Agricola-Sardegna-Dolianova

Delogu Baingio Antonio e Delogu Leonardo (Ittiri) 

Oleificio sociale di Seneghe S.C.A.-Seneghe

Fattorie Enrico Loddo di Manuela Loddo-Dolianova (SU) 

Masoni Becciu-Villacidro - Sud Sardegna

Oleificio Paolo Demuru-Sardegna-Ilbono 

Azienda Agricola Moretti Laura-Sardegna-Ittiri 

Oleificio Secchi - Alghero

Frantoio Artigiano Sandro Chisu- Orosei

Società agricola Fratelli Pinna-Sardegna-Sassari 

Concorso nazionale Montiferru, sabato 25 maggio a Oristano premiazione dei migliori oli extravergine di oliva. Festa per i 30 anni dell'Associazione Città dell'Olio - 22 maggio 2024

CONCORSO NAZIONALE MONTIFERRU, SABATO 25 MAGGIO A ORISTANO PREMIAZIONE DEI MIGLIORI  OLI EXTRAVERGINE DI OLIVA.

FESTA PER I 30 ANNI DELL’ASSOCIAZIONE CITTA’ DELL’OLIO

 

COMUNICATO STAMPA

Oristano, 22 maggio 2024 - Si terrà sabato 25 maggio, nel Chiostro del Carmine a Oristano, la premiazione della 30esima edizione del Concorso nazionale Montiferru 2024 Sessione Shelf Life, organizzato dal Comitato Montiferru presieduto dalla Camera di Commercio di Cagliari - Oristano.

I riconoscimenti andranno ai primi tre oli extravergine di oliva che hanno ottenuto le migliori valutazioni nelle sezioni Dop/Igp, biologico, monocultivar, pluricultivar, unica internazionale.

Il programma della giornata prevede, oltre alle premiazioni, la presentazione del primo Rapporto nazionale sul turismo dell’olio, la celebrazione dei 30 anni dell’associazione nazionale Città dell’olio e la nascita del gemellaggio con il Premio nazionale Ercole Olivario.

Sono previsti, tra gli altri, gli interventi dell’assessore regionale dell’Agricoltura, Gian Franco Satta, del presidente nazionale Città dell’olio, Michele Sonnessa, della presidente dell’Associazione Italiana Turismo Enogastronomico, Roberta Garibaldi.

Per la CCIAA interverranno il vicepresidente, Nando Faedda, e il segretario generale,Cristiano Erriu

Inizio alle 10.

Di seguito il programma dettagliato dei lavori:

Il Concorso Nazionale Montiferru

Salvatore Ferdinando Faedda, Vice Presidente CCIAA Cagliari-Oristano
Cristiano Erriu, Segretario Generale CCIAA Cagliari-Oristano
Albina Mereu, Sindaco Comune di Seneghe
Piergiorgio Sedda, Agris Sardegna
Marcello Onorato, Laore Sardegna
Alberto Angioni, Università degli Studi di Cagliari
Giorgio Mencaroni, Presidente CCIAA Umbria

30 Anni dell’associazione Nazionale Città dell’olio. Le comunità locali a sostegno dell’economia olivicola
Michele Sonnessa, Presidente Nazionale Città dell’Olio

Presentazione 1^ rapporto nazionale sul turismo dell’olio
Roberta Garibaldi

Ore 11.00 Premiazione Concorso Nazionale Montiferru 2024

Pietro Paolo Arca, Presidente commissione di assaggio

Albo d’oro dell’Ercole Olivario

Federico Sisti, Segretario Generale CCIAA Umbria

 

Ore 12.00  Chiusura lavori

Gian Franco Satta, Assessore all’Agricoltura e Riforma Agropastorale
Cristiano Erriu, Segretario Generale CCIAA Cagliari-Oristano

 

Contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Scuola, imprese, innovazione: lunedì 13 maggio si chiude il progetto "PCTOPEN" della CCIAA di Cagliari-Oristano - hanno aderito 6 scuole, 360 studenti, 25 imprese del territorio - 11 maggio 2024

SCUOLA, IMPRESE, INNOVAZIONE: LUNEDI 13 MAGGIO SI CHIUDE IL PROGETTO 'PCTOPEN' DELLA CCIAA DI CAGLIARI-ORISTANO.

HANNO ADERITO 6 SCUOLE, 360 STUDENTI, 25 IMPRESE DEL TERRITORIO

COMUNICATO STAMPA

 

Cagliari, 11 maggio 2024 - Si conclude lunedì 13 maggio 2024, con una manifestazione che si terrà nel Centro Congressi della Fiera Internazionale della Sardegna, a Cagliari, il progetto PCTOpen, promosso dalla Camera di Commercio di Cagliari - Oristano in collaborazione con l’Azienda speciale Centro Servizi per le imprese e che vede coinvolti 360 studenti di sei scuole e ventisei imprese. 

Il progetto è nato per promuovere connessioni innovative tra scuole e imprese: un gruppo di studenti per ogni scuola lunedì presenterà un proprio project work basato sulle richieste espresse in precedenza dalle imprese che hanno aderito all’iniziativa. 

Lo scambio tra il mondo della scuola e quello delle imprese ha consentito ai ragazzi di apprendere metodologie al passo con i tempi e utili per il loro futuro personale e professionale e alle aziende di ottenere lavori personalizzati, elaborati secondo esigenze e obiettivi specifici della singola impresa, direttamente implementabili anche a conclusione del progetto.

Dopo le presentazioni dei project work una commissione sceglierà il vincitore.

Aprirà i lavori della giornata - nella Sala Dino Zedda, con inizio alle 9.30 - il segretario generale della CCIAA, Cristiano Erriu.

 

Le scuole coinvolte

Liceo "Mariano IV d’Arborea" - Oristano

I.I.S "Einaudi" - Senorbì

I.I.S "Asproni-Fermi" - Iglesias

Liceo "Pacinotti" - Cagliari

I.I.S. "Levi" - Quartu Sant’Elena

I.I.S. "Colli Vignarelli" - Sanluri

 

Le imprese che hanno aderito

Molino Secci - Senorbì - produzione di farine e semole di altissima qualità nel cuore della Trexenta

Insolito Cioko Cafè - Senorbì - caffetteria con pasticceria artigianale raffinata

Arte e decora -Senorbì - show room e vendita di arredi, rivestimenti ceramici, stufe e camini, pitture, decorativi

Cooperativa sociale Voleare - valorizzazione dei beni storici e culturali del territorio

Cooperativa Sa Domu Nosta - gestisce il MADN (Museo Archeologico Domu Nosta) Senorbì 

Cooperativa Antes - Gesico - servizi legati all’archeologia, al turismo e al marketing

Fratelli Cellino Sanluri - produzione e commercializzazione di pasta e altri prodotti della filiera del grano duro

Stria srl - Ussaramanna -  servizi nel settore del turismo naturalistico, dell’ambiente e della produzione audiovisiva

Zedda calzature Sanluri - negozio storico di calzature, articoli sportivi e abbigliamento casual

Tiscali spa - servizi di telecomunicazione, tra le più importanti nel territorio nazionale

A fianco a te - Cagliari - startup che offre videocorsi sul fai da te per formare nella realizzazione autonoma dei propri lavori

Bagago - Quartu S.E. - servizio di spedizione bagagli in Italia ed in Europa con ritiro e consegna a domicilio

Myculture + Cagliari - startup che ha lanciato la prima piattaforma di Video on Demand per le lingue minoritarie

Bandzai - Cerbero srl Cagliari - PMI innovativa che trova i bandi giusti per un’impresa e offre  servizi a supporto della finanza agevolata

Radix Cagliari - società di sviluppo software e metodologia DevOps per le imprese

CFadda - Azienda dedicata al fai da te e agli accessori per la casa con punti vendita presenti in tutta la Sardegna

Worldy - startup innovativa con un progetto multimediale ed un webmagazine destinato principalmente a un pubblico Under 30

Panificio Porta - produce diversi formati di pane, pasta e dolci di Sardegna tra Gonnosfanadiga, Cagliari e Quartu

Billalo - Startup innovativa nata per semplificare e migliorare il processo di compra vendita degli spazi pubblicitari esterni

Caffè Cossu Iglesias - torrefazione artigianale specializzata nella vendita e distribuzione di caffè e attrezzature per locali

Snoward candle - laboratorio artigiano di candele naturali realizzate a mano

Sirboni Art - Iglesias - laboratorio artigiano di lavorazione della pelle e produzione di articoli unici di pelletteria

VisionOttica Rocchi - Iglesias - Negozio di ottica specializzato nella vendita di occhiali e in servizi optometrici

Nieddittas Sardegna - Leader nel mercato della mitilicoltura a livello nazionale

Drop inspire action - Arborea - Agenzia di comunicazione che si occupa di Digital Transformation, Sviluppo App, E-commerce e Web e Live Shopping

Cantina Quartomoro di Sardegna - Marrubiu - Cantina di vini e spumanti sardi

L'Orto di Eleonora - Terralba - leader nel settore ortofrutticolo in Sardegna.

 

Contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Riprende le pubblicazioni Sardegna Economica, periodico della Camera di commercio. Nuova veste grafica e versione solo digitale - 10 aprile 2024

RIPRENDE LE PUBBLICAZIONI SARDEGNA ECONOMICA PERIODICO DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI CA-OR.

NUOVA VESTE GRAFICA E VERSIONE SOLO DIGITALE

 

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 10 aprile 2024 - ‘Sardegna Economica’, il giornale della Camera di Commercio di Cagliari - Oristano, ha ripreso le pubblicazioni, ora in versione esclusivamente digitale. 

Edita per la prima volta nel 1962, nel più recente passato la testata è stata pubblicata come bimestrale di cultura economica e diretta dal commendator Paolo Fadda. Aperta a contributi esterni, ha consentito, negli anni, di arricchire il dibattito e la discussione con interventi su argomenti strategici per lo sviluppo del territorio e per l’intera Sardegna. 

“Ci proponiamo - spiegano nell’editoriale del numero on line il presidente Maurizio de Pascale e il segretario generale, Cristiano Erriu - di integrare gli strumenti di comunicazione digitale già attivati dalla Camera di Commercio e dalla propria Azienda Speciale, quali ad esempio il portale web, i canali social e la newsletter. L’obiettivo è realizzare approfondimenti di cultura economica entrando il più possibile, in presa diretta, con la quotidianità e focalizzando soprattutto l’attenzione sugli scenari evolutivi proposti dalla doppia transizione digitale ed ecologica”. Gli argomenti proposti saranno principalmente quelli rientranti tra le competenze e le funzioni dell’ente camerale, senza trascurare uno sguardo verso il passato dell’economia locale che contiene spunti e suggestioni utili anche ad una migliore comprensione del presente. 

Nel primo numero digitale -consultabile al seguente link https://www.sardegnaeconomica.it- si può trovare un accurato articolo dedicato a Paolo Fadda, ultimo direttore di Sardegna Economica, curato da Gianfranco Murtas, un contributo sugli usi civici in Sardegna, la raccolta degli atti dei seminari promossi dalla CCIAA sull’arbitrato, approfondimenti sulle comunità energetiche, la blue e green economy.

Contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Eccellenze in digitale, da venerdì 12 aprile incontri formativi promossi dalla CCIAA per imprenditori, lavoratori autonomi, dipendenti pubblici e chi cerca lavoro - 9 aprile 2024

ECCELLENZE IN DIGITALE, DA VENERDI 12 APRILE  INCONTRI FORMATIVI PROMOSSI DALLA CCIAA PER IMPRENDITORI, LAVORATORI AUTONOMI, DIPENDENTI PUBBLICI, CHI CERCA LAVORO

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 09 aprile 2024 - Nell’ambito del progetto ‘Eccellenze in Digitale’, di Unioncamere, la Camera di commercio di Cagliari-Oristano, attraverso i Punti impresa digitale, promuove una serie di incontri formativi rivolti imprenditori, lavoratori autonomi e liberi professionisti, persone in cerca di occupazione, dipendenti pubblici che vogliono accrescere le loro competenze digitali.

La precedente edizione del progetto, nel periodo del Covid, ha aiutato le imprese ad affrontare la pandemia utilizzando le tecnologie, con questa nuova serie di webinar si vogliono fornire strumenti pratici per consolidare la digitalizzazione del tessuto produttivo in una visione di medio e lungo periodo. 

Ai partecipanti agli eventi verrà rilasciato un attestato.

Il primo appuntamento, sul tema ‘Il cloud per le imprese. Il cloud per il successo aziendale: strategie vincenti con Google Cloud, AWS e Azure’, è per il 12 aprile, dalle 10 alle 11.30. 

Si prosegue il 18 aprile sul tema ‘Fondamenti di e-commerce (parte 1). E-commerce: come rivoluzionare la tua strategia online (parte 1); il 3 maggio Fondamenti di e-commerce (parte 2). E-commerce: come rivoluzionare la tua strategia online (parte 2); il 17 maggio su ‘Cybersecurity, sicurezza aziendale e dei clienti (parte 1). Navigare in sicurezza sul web: privacy, trattamento dei dati e cybersecurity (parte 1); 24 maggio ‘Cybersecurity, sicurezza aziendale e dei clienti (parte 2). Navigare in sicurezza sul web: privacy, trattamento dei dati e cybersecurity (parte 2); il 7 giugno su ‘I dati per il web. Il potere dei dati: conoscere i fondamenti e gli strumenti di analisi del web’; il 21 giugno su ‘Cashless e e-payment. Sistemi digitali di pagamento: utilizzo online e in store (PayPal, Satispay, ecc.).

Tutte le informazioni e i moduli di iscrizione al seguente link https://www.caor.camcom.it/impresa-digitale/eccellenze-digitale

Imprenditoria femminile, quasi 34mila imprese attive in Sardegna nel 2023, 19mila iscritte alla Camera di commercio di Cagliari-Oristano - 26 marzo 2024

IMPRENDITORIA FEMMINILE, QUASI 34MILA IMPRESE ATTIVE IN SARDEGNA NEL 2023, 19MILA ISCRITTE ALLA CCIAA CA-OR

COMUNICATO STAMPA

 

Cagliari, 26 marzo 2024 - Nel 2023 le imprese femminili registrate in Sardegna erano 39.556, quelle attive 33.813, poco più di 19mila iscritte nel registro della Camera di Commercio di Cagliari-Oristano e di queste 16.245 attive. 

La maggior concentrazione era nelle città di Cagliari, Quartu Sant’Elena, Oristano, Assemini, Iglesias, Carbonia, il loro fatturato per addetto è pari a 62mila euro circa, di poco superiore al dato medio regionale (59mila euro circa). 

Sono alcuni dei dati emersi nel corso della tappa cagliaritana del Giro d’Italia delle donne che fanno impresa, roadshow promosso da Unioncamere, con il coinvolgimento dei Comitati per l’Imprenditoria Femminile, che si è svolto ieri nella sede della Camera di Commercio. I lavori del convegno, aperti dai saluti del presidente della CCIAA, Maurizio de Pascale, sono stati moderati dal segretario Cristiano Erriu e hanno visto, tra l’altro, le testimonianze di cinque imprenditrici locali: Lucina Cellino, amministratrice delegata Gruppo Cellino, Ileana Coiana, titolare Ilda Events, Maura Danese, titolare Gioielleria Marco Danese, Clara Ferru, titolare Officina “La Miniera dell’auto”, Maria Grazia Patrizi, presidente Cooperativa Sociale Primavera 83.

CIF

“Perché le donne possano essere economicamente indipendenti, occorre aumentare il loro accesso al mondo del lavoro - ha detto la presidente del Comitato per l’imprenditoria femminile della Camera, Daniela Schirru -, disporre di maggiori servizi a sostegno della conciliazione, migliorare l’accesso al finanziamento per le imprenditrici. Nel 2023 - ha sottolineato ancora Schirru - il tasso di occupazione femminile è pari al 49,2 %, quindi una donna su due non lavora: un dato cresciuto rispetto al 2022, ma sempre basso rispetto alla media europea e al nord Italia. Noi crediamo fortemente che per aumentare il numero di donne che lavorano è importante sostenere e diffondere una cultura d’impresa che veda le imprese femminili come componente indispensabile del tessuto sociale ed economico del territorio".

I DATI

Secondo il report di Unioncamere, a tre anni dalla nascita (anno 2020) le imprese femminili della Sardegna registrano una probabilità di sopravvivenza dell’85,2%, inferiore al dato delle non femminili (88,0%) ma migliore rispetto al dato nazionale (82,0%). Se si guarda ai valori a 5 anni (anno 2022), la probabilità di sopravvivenza per una impresa femminile è del 77,4%, anche in questo caso più basso rispetto al dato delle non femminili (81,8%) e, anche in questo caso, migliore rispetto al dato nazionale (72,0%).

Al termine della fase di start up le imprese femminili della regione presentano un tasso di sopravvivenza pari al 73,4%, confermando una maggiore capacità di resilienza rispetto alla media italiana (67,6%).
Nel 2023, le ditte individuali rappresentano la componente più importante del tessuto imprenditoriale femminile, anche se le stesse stanno gradualmente diminuendo a favore di forme imprenditoriali più strutturate.

Nei territori della Camera di commercio Cagliari-Oristano la quota di società individuali femminili (62,2%) è più elevata rispetto a quella che si rileva a livello nazionale (60,8%) a discapito della quota relativa alle società di capitali (23,2% vs 25,9%%).

SETTORI

I territori della Camera di commercio Cagliari-Oristano presentano una concentrazione di imprese femminili all’interno del settore agricolo e del commercio maggiore rispetto al dato medio nazionale. Nei territori camerali, le imprese rosa diminuiscono rispetto al 2022 soprattutto nell’agricoltura, nell’industria e nel commercio e meno nelle costruzioni. Positivo, invece, l’andamento dei servizi (+1,9%).

Nel 2023, la distribuzione per tasso di femminilizzazione mostra come il settore più “rosa” nei territori della Camera di commercio Cagliari-Oristano sia quello degli “altri servizi alla persona”, dove 64 imprese su 100 sono guidate da donne. Seguono i servizi legati al settore moda, alla “sanità e assistenza sociale” (servizi per anziani, asili nido, centri di medicina estetica, ecc.) e quelli di tipo finanziario e assicurativo.

 

Contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Imprenditoria femminile, il 25 marzo tappa cagliaritana del "Giro delle donne che fanno impresa". Organizza Unioncamere con il CIF della Camera di commercio - 23 marzo 2024

IMPRENDITORIA FEMMINILE, LUNEDI 25 MARZO TAPPA CAGLIARITANA DEL ‘GIRO D’ITALIA DELLE DONNE CHE FANNO IMPRESA’.

ORGANIZZA UNIONCAMERE  CON IL CIF DELLA CAMERA DI COMMERCIO

  

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 23 marzo 2024 - Arriva lunedì 25 marzo, a Cagliari, la tappa sarda del ‘Giro d’Italia delle donne che fanno impresa’, roadshow promosso da Unioncamere, con il coinvolgimento dei Comitati per l’Imprenditoria Femminile

L’iniziativa si inserisce nel “Piano Nazionale dell’Imprenditoria Femminile”, progetto del Ministero delle Imprese e del Made in Italy finanziato dall’Unione Europea con le risorse del Next Generation EU, la cui realizzazione è in capo a Invitalia – soggetto gestore – in collaborazione con Unioncamere.

Per la tappa cagliaritana è in programma un incontro nella sala riunioni della Camera di Commercio di Cagliari-Oristano (Largo Carlo Felice 72), dal titolo "Donne che fanno impresa in Sardegna: strumenti e opportunità", a partire dalle 10.

Nel corso dei lavori, moderati dal segretario generale dell’ente, Cristiano Erriu, saranno illustrati i progetti del sistema camerale italiano per la diffusione della cultura di impresa e verranno analizzati e commentati i dati e le caratteristiche dell’imprenditoria femminile in Sardegna. 

Sarà, inoltre, affrontato il tema degli incentivi finanziari per le imprese femminili, con un focus a livello nazionale di Invitalia e, a livello
locale, affidato ai rappresentanti del Centro regionale di Programmazione della Regione Sardegna, che si concentrerà sugli interventi di incentivo previste dalle misure FESR – PNRR.

Dopo la presentazione dell’attività del Comitato Imprenditoria Femminile della Camera, ci saranno le testimonianze di imprenditrici e dirigenti d’impresa che racconteranno la loro esperienza e, a seguire, la presentazione del Servizio Nuove Imprese della CCIAA.

Di seguito il programma completo

Ore 10 saluti

  • L’impegno del Sistema camerale per diffondere la cultura di impresa

          Marilina Labia, Responsabile Area Assistenza tecnica per la Pubblica Amministrazione Si.Camera 

  • Imprenditoria femminile: dati e caratteristiche del fenomeno in Sardegna

          Silvia Petrone, Ricercatrice Centro Studi Guglielmo Tagliacarne

  • Incentivi finanziari per le imprese: focus sulle imprese femminili

          Raffaella Terenzi, Business Development Specialist Invitalia

  • Misure di incentivo alle imprese femminili bandi FESR – PNRR

          Simona Corongiu, Referente dell'Autorità per i Diritti e per le Pari Opportunità - CRP Regione Sardegna

  • Presentazione del Comitato Imprenditoria Femminile Camera di commercio Cagliari - Oristano

         Daniela Schirru, Presidente CIF – Comitato Imprenditoria Femminile 

  • Testimonianze imprenditrici locali

          Lucina Cellino, Amministratrice delegata Gruppo Cellino
          Ileana Coiana, Titolare Ilda Events
          Maura Danese, Titolare Gioielleria Marco Danese
          Clara Ferru, Titolare Officina “La Miniera dell’auto”
          Maria Grazia Patrizi, Presidente Cooperativa Sociale Primavera 83

  • Moderazione e conclusioni

          Cristiano Erriu, Segretario generale Camera di commercio Cagliari – Oristano 

Vai alla pagina dell'evento

 

Contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Pronti al lancio della prima Comunità energetica industriale in Sardegna - 20 marzo 2024

PRONTI AL LANCIO DELLA PRIMA COMUNITA' ENERGETICA INDUSTRIALE IN SARDEGNA

COMUNICATO STAMPA

Nel tavolo di progettazione territoriale organizzato nel Centro servizi del Cacip, è stata tracciata la strada verso la costituzione della prima Comunità energetica rinnovabile in ambito industriale dell’Isola. Nell’incontro organizzato dalla Camera di commercio di Cagliari e Oristano, il mondo delle imprese ha incontrato gli addetti ai lavori per conoscere tutti i vantaggi che le Cer offrono ai soggetti che entrano a farne parte. Durante l’incontro, inoltre, è stato fatto il punto sul progetto pilota del Cacip, che sta realizzando in un capannone industriale di proprietà a Macchiareddu un impianto da 50kW, cuore pulsante della prima Comunità energetica che metterà in connessione le imprese della zona. Il progetto è destinato ad ampliarsi al fine di coinvolgere tutte le imprese che manifesteranno interesse alla adesione alla Comunità energetica del Cacip.

 Per Cristiano Erriu, segretario generale della Camera di commercio, attraverso le Cer si possono perseguire più obiettivi: “Si tratta di ottimi strumenti che non solo consentono a chi ne fa parte di abbattere i costi, ma anche di avere vantaggi di carattere ambientale e sociale. Credo che in una regione come la nostra, dove l’84% dei Comuni ha meno di 5mila abitanti, creare sistemi per lo scambio dell’energia sia fondamentale. Siamo intenzionati a partecipare al progetto del Cacip per aiutare le imprese a cogliere le opportunità delle Cer, e per contribuire a individuare modelli energetici differenziati per i territori”. 

Barbara Porru, presidente del Cacip, spiega come – dallo scorso settembre – il Consorzio abbia messo in moto il meccanismo per la nascita di una o più Comunità energetiche. “Le imprese sono la parte attiva di questo progetto, in questi mesi abbiamo lavorato soprattutto per diffondere la cultura dell’energia condivisa, creando uno sportello all’interno del Consorzio per conoscere i fabbisogni e le esigenze delle aziende, e per spiegare come sfruttare i vantaggi della normativa. Importante, in questo percorso, è stato il patto siglato con il mondo accademico che, attraverso la collaborazione con il professor Emilio Ghiani, del Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica dell’Università di Cagliari, ci ha permesso di gettare le basi per la creazione della nostra prima Cer. Per il futuro, però, sarà fondamentale avviare un tavolo tecnico con Enel e Terna per colmare il gap delle infrastrutture elettriche”.

Massimo Carbone, esperto di Dintec, il consorzio per l'innovazione tecnologica di Unioncamere, spiega come lo scambio di energia tra privati sia la soluzione per raggiungere un modello energetico più sostenibile ed economico: “Le Cer consentono di produrre l’energia che ci serve, dove e quando, si tratta di sistema che può dare molteplici vantaggi, per questo ritengo sia doveroso andare nelle scuole e promuovere la cultura delle comunità energetiche”.

 

Rilascio certificati, riconoscimento internazionale per Camera di commercio di Cagliari-Oristano - 15 marzo 2024

RILASCIO CERTIFICATI, RICONOSCIMENTO INTERNAZIONALE PER CAMERA DI COMMERCIO DI CAGLIARI-ORISTANO

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 15 marzo 2024 - La Camera di commercio di Cagliari-Oristano ha ottenuto il riconoscimento della Federazione internazionale delle Camere di commercio (ICC/WCF) che attesta la conformità delle procedure camerali di rilascio dei certificati di origine ai più rigorosi standard internazionali.

“E’ un riconoscimento importante - commenta il segretario generale, Cristiano Erriu -, che ci riempie di orgoglio. Conferma la serietà e l’alta professionalità del nostro personale, che opera quotidianamente, con spirito di servizio e senso del dovere, nell’interesse delle imprese. Negli anni, come Camera di Cagliari e Oristano, ci siamo puntualmente aggiornati e adeguati alle diverse riforme delle procedure, risultando all’avanguardia. E questo è confermato oggi dalla Federazione delle Camere di Commercio”.
L'accreditamento dà alla Camera la possibilità di utilizzare il Marchio internazionale di qualità del certificato di origine.

contatti stampa
Francesca Zoccheddu
339 8522724

Salute e benessere della donna, domani a Cagliari convegno promosso dal CIF della Camera di commercio di Cagliari-Oristano - 4 marzo 2024

SALUTE E BENESSERE DELLA DONNA, DOMANI A CAGLIARI CONVEGNO PROMOSSO DAL CIF DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI CA-OR

COMUNICATO STAMPA

  Cagliari, 04 marzo 2024 - ‘Salute e benessere della donna. Dalla consapevolezza al welfare aziendale’: è il tema del convegno organizzato dal Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Cagliari-Oristano, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Chirurgiche dell'Università di Cagliari, in occasione della settimana mondiale della consapevolezza sull'endometriosi. 

L’appuntamento è per domani, martedì 5 marzo, nella sala convegni della Camera di Commercio (Largo Carlo Felice 72), con inizio alle 9.30.

I lavori, moderati dall’avvocata e scrittrice Claudia Rabellino Becce, saranno introdotti da Daniela Schirru, presidente del Cif. 

Seguiranno gli interventi di Stefano Angioni, primario di Ostetricia e Ginecologia dell’Aou di Cagliari, Luigi Zorcolo, primario di Colo-Proctologia dell’Aou di Cagliari, Miriam Agus, professoressa associata del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Cagliari, Viviana Lantini, assessora alle Politiche sociali del Comune di Cagliari, Giulia Granara, dell’associazione A.L.I.C.E. odv, dell’imprenditore Antonio Pirro, del contrammiraglio Enrico Pacioni.

Vai al programma

 

Contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Autoscuole, pubblicato avviso per assegnazione dei voucher formativi ASPAL - 2 marzo 2024

AUTOSCUOLE, PUBBLICATO AVVISO PER ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER FORMATIVI ASPAL

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 02 marzo 2024 - Fino al prossimo 22 marzo le autoscuole della Sardegna possono iscriversi all’elenco dei soggetti abilitati al rilascio dei corsi per le patenti superiori finanziati dall' Aspal. 

La Camera di Commercio di Cagliari-Oristano ha, infatti, pubblicato l’Avviso finalizzato all'assegnazione di voucher formativi da utilizzare per il conseguimento o il rinnovo delle patenti e relative qualificazioni C e CQC, D e CQC ed E.

Il contributo, erogato dall’Aspal sotto forma di voucher da 3500 euro, è destinato alle autoscuole con sede legale nell’Isola, che risultino iscritte e attive, alla data di pubblicazione dell’Avviso, al Registro imprese di almeno una delle Camere di commercio della Sardegna (con sede legale o unità locale), che abbiano dichiarato l’esercizio dell’attività di autoscuola in visura camerale, che risultino in regola con il pagamento dei diritti camerali per le annualità 2021/2022/2023.

Le  imprese iscritte nel Registro imprese di Cagliari-Oristano potranno inviare, entro il 22 marzo, la richiesta di iscrizione all’elenco tramite PEC all'indirizzo cciaa@pec.caor.camcom.it attraverso l'apposito modulo compilato in ogni parte e firmato digitalmente.

Nell’oggetto della PEC dovrà essere riportata la dicitura: “Richiesta iscrizione nell’elenco delle autoscuole abilitate al rilascio dei percorsi formativi ai sensi dell’avvio pubblico ASPAL 2022 - nominativo autoscuola”. 

Le richieste di informazioni e chiarimenti possono essere inviate all'indirizzo mail  voucher@caor.camcom.it indicando anche un recapito telefonico.

 

contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Il ministro delle imprese e del Made in Italy incontra le imprese nella sede della Camera di commercio di Cagliari-Oristano - 5 febbraio 2024

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 05 febbraio 2024 - Il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, incontrerà questo pomeriggio, nella sede della Camera di Commercio di Cagliari -Oristano (Cagliari, Largo Carlo Felice 72), il Consiglio camerale, delegazioni delle associazioni di categoria di rappresentanza dei sistemi produttivi, i presidenti delle tre Camere di Commercio della Sardegna.

Nel corso dell'iniziativa - con inizio alle 17.30 -, si parlerà delle potenzialità di crescita che potrebbero nascere da quella parte del Green Deal dedicato all’Industry 5.0, la nuova frontiera dell’innovazione che alla digitalizzazione aggiunge la componente organica della sostenibilità e della responsabilità sociale.

L’incontro è aperto alla stampa. Al termine, il Ministro risponderà ad eventuali domande dei giornalisti.

 

contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

La Sardegna incontra la Turchia: venerdì 2 febbraio Camera di commercio e Invest in Turkive presentano opportunità di mercato alle imprese sarde - 31 gennaio 2024

LA SARDEGNA INCONTRA LA TURCHIA:

VENERDI 2 FEBBRAIO, NELLA SALA CONFERENZE DELL’AEROPORTO DI CAGLIARI CAMERA DI COMMERCIO DI CA-OR E INVEST IN TURKIVE PRESENTANO OPPORTUNITA’ DI MERCATO ALLE IMPRESE SARDE

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 31 gennaio 2024 - “Sardegna-Turchia Business Forum” è l’iniziativa dellaCamera di Commercio di Cagliari - Oristano, organizzata grazie all’Azienda Speciale Centro Servizi Promozionali per le Imprese per consentire alle imprese sarde di conoscere il mercato e le opportunità del Paese, ponte naturale tra occidente e oriente.

L’incontro è in programma venerdì 2 febbraio, a partire dalle 9.30, nella sala convegni dell'aeroporto “Mario Mameli” di Cagliari Elmas ed è realizzato nell'ambito delle attività di internazionalizzazione della Camera, in collaborazione con Invest In Türkiye - l'ufficio per gli investimenti in Turchia, la Sogaer, ASCAME (Associazione delle Camere di Commercio del Mediterraneo).

Sono previsti gli interventi di Gino Costa, Country Advisor for Italy - Invest In Türkiye,  Riza Haluk Söner, Counsellor Culture and Information Office - Embassy of Türkiye, Alfredo Nocera, Country Advisor for Italy - Invest In Türkiye,  Alessandra Perez, Corporate Sale Manager Italia - Turkish Airlines, Şennur Ötüken, vice segretario della Camera di Commercio e Industria Italiana in Turchia, Andrea Leo, CEO Contital Türkiye, Fulvio Villa, direttore Middle East Codognotto Logistica. 

Ad aprire i lavori i saluti del presidente della Camera di Commercio, Maurizio De Pascale e della presidente della Sogaer, Monica Pilloni.

“La posizione geografica privilegiata tra Europa ed Asia - spiega Cristiano Erriu, segretario generale dell’ente camerale -, unita ai suoi elevati tassi di crescita e alla propensione per il commercio internazionale, fanno della Turchia una meta appetibile per tantissime aziende italiane. Il grande apprezzamento per il Made in Italy e la visione dell’Italia come meta turistica privilegiata da parte della Turchia, sono i due assi portanti da tenere in considerazione quando si pensa a cosa può offrire la Sardegna. Il turismo sardo è un settore che ha grandi opportunità di sviluppo per i potenziali visitatori turchi, cosi come altri comparti economici tradizionali, come l’agroalimentare di qualità con le sue produzioni di eccellenza, possono rappresentare un’occasione di crescita verso il Paese”. 

All’incontro di venerdì parteciperanno anche rappresentanti della Turkish Airlines, “prova - secondo Erriu - del grande interesse della Turchia a creare nuove rotte anche verso l’Isola. 

Per la presidente della Sogaer, Monica Pilloni “ancora una volta il nostro aeroporto si dimostra di essere un luogo di incontro d’eccezione e parte attiva di un processo volto a far crescere le opportunità di sviluppo interessate ai mercati esteri. Crediamo che incontri come questo promosso dalla Camera di Commercio possano attivare sinergie utili alla crescita economica del territorio e, per conseguenza, dello stesso aeroporto”.

 

 I DATI

La Turchia costituisce un partner fondamentale dell’Italia e le opportunità per la Sardegna sono molto interessanti, anche e soprattutto per il ruolo di cerniera nell’area del Mediterraneo. Un Mediterraneo sicuro è il presupposto per la prosperità di tutti i Paesi che vi si affacciano. Dal punto di vista più strettamente commerciale, la sfida oggi è sviluppare un nuovo modello di connessione tra i poli industriali italo-turchi, volti a favorire sinergie e un partenariato economico ancora più forte. Questo passa sia dal potenziamento della mobilità marittima sia del trasporto di merci, intercettando una quota maggiore di flussi internazionali di beni e servizi e incentivando allo stesso tempo il nostro commercio bilaterale. La Turchia lo sa e sta sviluppando importanti progetti nello sviluppo infrastrutturale e del trasporto intermodale. Progetti e programmi ove le aziende sarde possono senz’altro aspirare a ricoprire un ruolo di primo piano.             

Nel 2023, l’interscambio commerciale con l’Italia ha superato i 25 miliardi di euro, secondo i dati di ICE, con l’obiettivo di raggiungere i 30 miliardi di euro nel 2030. L'Italia è il principale partner commerciale della Turchia nell'area mediterranea e il secondo dell'UE, dopo la Germania. 

Nello specifico, l'Italia ha esportato 13,5 miliardi di euro in Turchia e importato 12,3 miliardi di euro. Diventa sempre più significativo l'aumento dei flussi di investimenti turchi in Italia che hanno superato quelli provenienti dall'Italia per la prima volta nel 2020. Nei primi 9 mesi del 2023, l’Italia ha avuto una quota di mercato del 4,3 per cento, quinto partner commerciale a livello mondiale e secondo al livello europeo, dopo la Germania (quota di mercato 8,0 per cento). Da gennaio a settembre 2023, l’interscambio totale, pari a 20,04 miliardi, ha segnato un +2,0 per cento rispetto ai primi 9 mesi del 2022, con un saldo positivo per la Turchia. Nei primi nove mesi del 2023, l’Italia si conferma il sesto fornitore della Turchia dopo Russia, Cina, Germania, Svizzera, Stati Uniti, e il terzo cliente dopo Germania e Stati Uniti.

Tra i settori più interessanti quelli delle costruzioni, dell’ICT e del Turismo. 

Nella notte tra il 5 e il 6 febbraio 2023 il sud-est della Turchia è stato colpito da due violentissime scosse che hanno distrutto gran parte degli edifici e delle infrastrutture. L’evento calamitoso ha causato anche un esodo della popolazione. Nella fase della ricostruzione, pertanto, non vi sono soltanto opportunità nei settori delle infrastrutture per riedificare edifici, strade e ponti, ma anche per riorganizzare l’assetto produttivo, facendo riaffluire la forza lavoro. In particolare, vi sono delle opportunità per bonificare i terreni destinati all’agricoltura.

La Turchia ha effettuato ingenti investimenti nel settore dell’ICT attraverso l’istituzione di tecnoparchi e di un ambiente, soprattutto ad Istanbul, particolarmente favorevole a startup e incubatori. In prospettiva, sarà utile monitorare anche eventuali opportunità nel settore dell’intelligenza artificiale, dove si registra un interesse crescente. 

 

Scarica la nota stampa e programma completo

 

contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Imprenditoria femminile, Schirru (CIF) "Numeri in crescita in Sardegna, ma c'è ancora molta strada da percorrere" - 26 gennaio 2024

IMPRENDITORIA FEMMINILE, SCHIRRU (CIF) ‘NUMERI IN CRESCITA IN SARDEGNA, MA C’E’ ANCORA MOLTA STRADA DA PERCORRERE’

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 26 gennaio 2024 - Il 23% delle imprese in Sardegna sono femminili, una su cinque guidata da una donna. Sono imprese dinamiche, flessibili, innovative, digitali, giovani e multiculturali. Le donne sarde prediligono l’autoimprenditorialità e l’autoimpiego, perché meglio si adattano alle esigenze di conciliazione vita-lavoro. È quanto emerso nel corso del convegno “Imprenditoria femminile, tra crisi e rinascita. Strumenti per lo sviluppo”, organizzato dal Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Cagliari - Oristano e che si è tenuto ieri a Cagliari. All’incontro, moderato dalla giornalista Carmina Conte, sono intervenuti rappresentanti del mondo del lavoro e dell’impresa, esperti dell’Università e di politiche di genere.

“Questo nuovo incontro promosso da Cif - ha detto Daniela Schirru, presidente del Cif - ha confermato come, negli ultimi 20 anni, in Sardegna sia aumentata la presenza delle donne nel mondo del lavoro, dal punto di vista quantitativo e qualitativo. Le donne si occupano prevalentemente di servizi alla persona, settore nel quale quasi 60 imprese su 100 sono guidate da imprenditrici. Molte imprese femminili gestiscono il delicato campo dell’assistenza sociale, tante sono specializzate nell’abbigliamento e calzature, nella ristorazione, nell’agricoltura e nella cultura. C’è ancora tanto da fare, occorre intervenire per promuovere un cambiamento sociale di livello sistemico e complessivo e favorire la cultura imprenditoriale delle donne quale componente fondamentale del tessuto economico e sociale del nostro territorio. Le imprese sarde - ha detto ancora Schirru nella sua relazione di apertura dei lavori - hanno dimensioni micro e questo agevola la presenza di imprese di donne. Peraltro, l’andamento dell’imprenditoria femminile rappresenta la cartina di tornasole rispetto al più ampio tema del raggiungimento della parità di genere tra uomo e donna. Il nostro impegno - ha concluso - è quello di creare e far funzionare una rete stabile tra le istituzioni, gli esperti in materia e le associazioni di categoria”.

Contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Aeroporti, la Camera di commercio di Cagliari-Oristano esprime rispetto e fiducia sulle decisioni della giustizia amministrativa - 13 dicembre 2023

AEROPORTI, CAMERA DI COMMERCIO DI CAGLIARI E ORISTANO ESPRIME RISPETTO E FIDUCIA SULLE DECISIONI DELLA GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 13 dicembre 2023 - La Camera di Commercio di Cagliari-Oristano esprime rispetto e fiducia nei confronti degli organi giurisdizionali chiamati a pronunciarsi riguardo al progetto di integrazione degli aeroporti della Sardegna e nel merito delle scelte tecniche operate dall’Ente e dalla propria controllata So.G.Aer S.p.A, che sono state realizzate con l’obiettivo di bilanciare in modo corretto efficienza gestionale e interesse pubblico generale.

La Camera ritiene di aver operato nel solco della legittimità amministrativa e nel rispetto delle competenze e delle funzioni assegnatele dalla legge e dal proprio Statuto. 

Si rimane convinti del fatto che la costituzione di un sistema a rete, con una gestione unificata degli scali, rappresenti la soluzione più efficace per fronteggiare al meglio le criticità del mercato, migliorare la competitività dell’intero sistema territoriale sardo, sviluppare le potenzialità di crescita dei diversi sistemi economici locali, tra loro inevitabilmente interconnessi e, in definitiva, dell’intera Isola.

Le Camere di commercio sono rimaste, non per loro scelta, l’unico presidio pubblico nelle gestioni aeroportuali e le scelte operate si pongono l’obiettivo di garantire il perseguimento dell’interesse generale all’efficienza gestionale delle infrastrutture e alla loro competitività, in un mercato globale sempre più competitivo e in un sistema pubblico dei trasporti caratterizzato da forti incertezze e criticità.

 

contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

"Premio nazionale olio extravergine d'oliva" - oggi a Oristano i riconoscimenti per le produzioni isolane. Si lavora per l'edizione numero 30 del prossimo anno - 12 dicembre 2023

‘PREMIO NAZIONALE OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA’

OGGI A ORISTANO I RICONOSCIMENTI PER LE PRODUZIONI ISOLANE. 

SI LAVORA PER L’EDIZIONE NUMERO 30 DEL PROSSIMO ANNO

 

COMUNICATO STAMPA

 

Oristano, 12 dicembre 2023 - Si è svolta stamane a Oristano la cerimonia di premiazione della sezione Shel life del Concorso nazionale Montiferru 2023

Sono state 46 le imprese che si sono presentate, 98 gli oli esaminati dalla commissione presieduta da Pietro Paolo Arca. Sono stati 16 i prodotti premiati nelle diverse categorie, 10 le menzioni (Gran menzione e Menzione d’onore). La mattinata al Chiostro del Carmine si è aperta con il convegno-seminario sulle produzioni olivicole, l’ oleoturismo e le prospettive di sviluppo per l’Oristanese, iniziativa promossa dal Comitato Montiferru con la Camera di Commercio di Cagliari-Oristano, i Comuni di Oristano e Seneghe, l’associazione nazionale Città dell’Oliol’Unione dei Comuni Montiferru - SinisAgrisLaore,  Slow Food Sardegnal’Università di Cagliari. Nel corso dei lavori, moderati dal giornalista Valerio Vargiu, il Comune di Oristano ha ricevuto la bandiera di Città dell’Olio, dopo che nei mesi scorsi la Giunta presieduta dal sindaco Massimiliano Sanna ha deliberato l’adesione all’associazione. 

“Questo del Montiferru è un premio importante - hanno sottolineato il vicepresidente della Camera di Commercio, Nando Faedda, e il segretario generale, Cristiano Erriu -, che porta i prodotti locali a misurarsi con l’olio di altre regioni italiane e internazionali. Siamo giunti alla 29esima edizione sostenuta dalla Camera di commercio, per il prossimo anno, in occasione del trentesimo premio, siamo al lavoro con i colleghi dell’Umbria per una iniziativa che coinvolgerà le nostre due regioni”.

Di seguito gli olii e le imprese premiate:

Ispiritu Sardu Alphabetum: Masoni Becciu  1° Premio Monocultivar

Mimì Coratina:  Donato Conserva        2° Premio Monocultivar

Coratina Maselli: Maselli     3° Premio Monocultivar

 

Ispiritu Sardu:   Masoni Becciu    1° Premio Biologico

Legno d'Olivo:  Fattoria Altomena 2° Premio Biologico

Tanca Barbarossa Semidana: Tanca Barbarossa 3° Premio Biologico

 

DOP Chianti Classico: La Ranocchiaia 1° Premio DOP/IGP

Cerrosughero DOP Canino: Laura De Parri  2° Premio DOP/IGP

DOP Sardegna Bio: Antonello Fois 3° Premio DOP/IGP

 

La Cavallina Bio: Desideri Massimo Daniele   1° Premio Pluricultivar

Singolare: Altomena  2° Premio Pluricultivar

Prima Oliva: Frantoio Croci 3° Premio Pluricultivar

 

Costa degli Olivi:Olivicoltori Valle del Cedrino Premi Frantoiani DOP/IGP

Sant'Andria La Semidana: Frantoio Artigiano Sandro Chisu Premio Frantoiani Bio

Nuragikus Semidana: Olearia Medda  Premio Frantoiani Monocultivar

Salutaris EVO Bio IGP Toscano: Buonamici Unipersonale Premio Frantoiani Pluricultivar

 

Ipogeo Ogliarola        Oleificio Casale:        Gran Menzione

S'ARD Semidana:      Franco Ledda     Gran Menzione

Riserva DOP Sardegna:     Eredi Giuseppe Fois    Gran Menzione

Mimì Denocciolato:    Donato Conserva        Menzione d'Onore

Ipogeo Coratina:        Oleificio Casale  Menzione d'Onore

Nuragikus Bosana:    Olearia Medda    Menzione d'Onore

Mora+olo: Decimi       Menzione d'Onore

Ollu Bio Semidana:    Rovelli       Menzione d'Onore

Maiuscolo:         Altomena   Menzione d'Onore

Gran Riserva Giuseppe Fois:     Eredi Giuseppe Fois    Menzione d'Onore

Vantu Riserva:  Frantoio Artigiano Sandro Chisu   Menzione d'Onore

Plenum:    Fattoria Poggiopiano   Menzione d'Onore

Ghinavu:   Cicito Puddu       Menzione d'Onore

Selezione Grandis:    La Ranocchiaia   Menzione d'Onore

Cuncordu: Masoni Becciu    Menzione d'Onore

Nocellara Salvatore Cutrera: Frantoi Cutrera Menzione d'Onore

 

Contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Premio nazionale olio extravergine d'oliva - Convegno sulle produzioni olivicole e oleoturismo - 12 dicembre a Oristano - 11 dicembre 2023

"PREMIO NAZIONALE OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA

PRODUZIONI OLIVICOLE E OLEOTURISMO
PROSPETTIVE DI SVILUPPO PER LA PROVINCIA DI ORISTANO’

CONVEGNO DOMANI AL CHIOSTRO DEL CARMINE

 

COMUNICATO STAMPA

Oristano, 11 dicembre 2023 - Produzioni olivicole, oleoturismo e prospettive di sviluppo per l’Oristanese: se ne parla domani, martedì 12 dicembre, al Chiostro del Carmine di Oristano, in un convegno promosso dal Comitato Montiferru con la Camera di Commercio di Cagliari-Oristano, i Comuni di Oristano e Seneghe, l’associazione nazionale Città dell’Olio,l’Unione dei Comuni Montiferru - SinisAgrisLaore,  Slow Food Sardegnal’Università di Cagliari.

Interverranno esperti locali e nazionali e amministratori comunali, il vicepresidente della Camera di Commercio, Salvatore Ferdinando Faedda, e il segretario generale dell’ente camerale, Cristiano Erriu.  

Nel corso della mattinata ci sarà anche la premiazione del Concorso Nazionale Montiferru 2023 Sessione Shelf Life, con degustazione degli oli del territorio a cura di Slow Food Sardegna.

I lavori inizieranno alle 10.

Scarica la locandina

 

Contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Transizione energetica per le imprese, il 4 dicembre a Cagliari Convegno della Camera di commercio Cagliari-Oristano - 3 dicembre 2023

TRANSIZIONE ENERGETICA PER LE IMPRESE, IL 4 DICEMBRE A CAGLIARI CONVEGNO DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI CAGLIARI-ORISTANO

 

COMUNICATO STAMPA

 

Cagliari, 03 dicembre 2023 - Prosegue il programma di informazione e accompagnamento alle Comunità energetiche rinnovabili (CER) e per l’efficientamento energetico promosso dalla Camera di commercio di Cagliari-Oristano

Domani, lunedi 4 dicembre, nella sede di Cagliari, nel Largo Carlo Felice 72, si terrà il convegno ‘La transizione energetica tra efficienza e comunità energetiche rinnovabili: una roadmap per imprese ed enti locali’, con un desk operativo con le imprese.

Aprirà i lavori - che inizieranno alle 9.30 - Cristiano Erriu, segretario generale - della Camera di Commercio Cagliari-Oristano, a seguire la relazione tecnica di Massimo Carbone, esperto Dintec (Consorzio per l’innovazione tecnologica), ‘Dall’analisi energetica alla costituzione di una CER’ e il desk operativo con le imprese.

 

Contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Domicilio digitale, Camera di commercio Cagliari-Oristano invita imprese a verificarne possesso e darne comunicazione in tempi brevi - 21 novembre 2023

DOMICILIO DIGITALE, 

CAMERA DI COMMERCIO CAGLIARI-ORISTANO 

INVITA IMPRESE A VERIFICARNE POSSESSO 

E DARNE COMUNICAZIONE IN TEMPI BREVI

 

COMUNICATO STAMPA

 Cagliari, 21 novembre 2023 - Le imprese hanno l'obbligo di avere e comunicare al Registro imprese il proprio domicilio digitale, la pec. Lo ricorda la Camera di Commercio di Cagliari - Oristano, sottolineando che la pec è sicura, certifica la trasmissione delle comunicazioni, rendere certa, certificabile e opponibile a terzi la spedizione e la consegna. 

Tutte le imprese, sia le società che le ditte individuali, hanno l’obbligo di avere una pec iscritta nel Registro delle imprese, valida come domicilio digitale ufficiale dell'impresa. E’ importante comunicare la propria pec al Registro delle Imprese tramite una Comunicazione Unica attraverso la piattaforma Pratica semplice-Infocamere. La comunicazione è esente da diritti di segreteria e non è soggetta all’imposta di bollo.

Chi non avesse un domicilio digitale può attivarlo rivolgersi ad un gestore autorizzato iscritto nell’elenco gestori pec nel sito dell’Agid

Il domicilio digitale deve essere univoco, cioè riconducibile in maniera esclusiva e certa all'impresa e non può corrispondere ad altri indirizzi pec di imprese e di professionisti (non è più possibile la domiciliazione dell’impresa all’indirizzo pec del professionista). Deve essere attivo, idoneo a ricevere comunicazioni da altri indirizzi pec; solo se il domicilio digitale del destinatario è attivo, al mittente è inviata la ricevuta di consegna del messaggio. Il domicilio digitale non deve essere inesistente, revocato o scaduto.

La Camera di commercio è prossima al rilascio d'ufficio dei domicili digitali e alla contestuale applicazione delle sanzioni. Nei prossimi giorni partirà sui social una campagna di informazione e sensibilizzazione che ha come testimonial componenti del Consiglio camerale, rappresentanti di importanti settori economici isolani: Lucetta Milani (servizi alle imprese), Alberto Bertolotti ed Emanuele Frongia (Confcommercio), Luca Saba(Coldiretti), Gaetano Nastasi (liberi professionisti)

Tutti i dettagli sulle modalità di verifica e regolarizzazione della propria pec sono reperibili al seguente link https://www.caor.camcom.it/registro-imprese/come-depositare-le-pratiche-al-registro-imprese/domicilio-digitale-pec e sulla pagina FB della Camera di commercio https://www.facebook.com/cameracommerciocagliari

 

contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

A Barcellona incontro Camere di Commercio Paesi del Mediterraneo sui fondi europei e opportunità per le imprese - 17 novembre 2023

A BARCELLONA

INCONTRO CAMERE DI COMMERCIO 

PAESI DEL MEDITERRANEO 

SU FONDI EUROPEI E OPPORTUNITA’ PER LE IMPRESE

 

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 17 novembre 2023 - L'accesso ai fondi europei e le opportunità di business per le imprese tra i Paesi del Mediterraneo - sud Europa e Nord Africa - sono i temi discussi nell’ultima riunione del Comitato Esecutivo dell'Associazione delle Camere di Commercio del Mediterraneo (ASCAME), che si è tenuta mercoledì 15 a Barcellona. A rappresentare la Camera di Commercio di Cagliari-Oristano c’era l’ingegner Gaetano Nastasi, componente della Giunta camerale, che nel suo intervento ha rilanciato l'importanza del programma europeo NEXTMED, gestito dalla Regione Sardegna. “Il programma - ha detto Nastasi -, con una dotazione di oltre 200 milioni di euro è un'opportunità importante per consentire alle imprese di sviluppare relazioni nel Mediterraneo e in Africa”.

contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Antiriciclaggio, imprese obbligate a comunicare a Camera di commercio nome del titolare effettivo entro l'11 dicembre - 24 ottobre 2023

ANTIRICICLAGGIO, IMPRESE OBBLIGATE A COMUNICARE A CAMERA DI COMMERCIO NOME DEL TITOLARE EFFETTIVO

ENTRO 11 DICEMBRE

 

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 24 ottobre 2023 - C’è tempo fino all'11 dicembre per adempiere alla ‘prima iscrizione’ nella sezione dei Titolari effettivi del Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Cagliari-Oristano. In base alla normativa antiriciclaggio, il titolare effettivo è la persona fisica che, in ultima istanza, possiede o controlla un'entità giuridica o ne risulta il beneficiario. Sono tenute alla comunicazione al Registro le imprese con personalità giuridica, le persone giuridiche private, i trust e gli istituti giuridici affini ai trust.

“Diamo seguito ad una nuova disciplina - spiega Cristiano Erriu, segretario generale della Camera di Commercio - scaturita da una direttiva europea che, principalmente per questioni di antiriciclaggio, obbliga alla trasparenza nella titolarità reale delle imprese. Invitiamo le nostre imprese a fare la comunicazione, come sempre i nostri uffici sono a disposizione degli utenti per fornire informazioni e assistenza”.

La comunicazione deve avvenire esclusivamente con la presentazione di una pratica, sottoscritta digitalmente, predisposta attraverso l'applicativo DIRE.

Il mancato o tardivo adempimento degli obblighi di comunicazione sulla titolarità effettiva comporta l’applicazione di una sanzione pecuniaria (art. 2630 del Codice civile).

Tutte le informazioni e i dettagli si possono trovare nel sito della Camera di commercio al seguente link: 

https://www.caor.camcom.it/approfondimento/titolare-effettivo

Transizione digitale ed ecologica, nuovo bando della Camera di commercio pubblicato da oggi - 16 ottobre 2023

TRANSIZIONE DIGITALE ED ECOLOGICA, NUOVO BANDO DELLA CAMERA DI COMMERCIO PUBBLICATO DA OGGI

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 16 ottobre 2023 - È stato pubblicato oggi - lunedì 16 ottobre - nel sito della Camera di Commercio di Cagliari e Oristano il bando per la concessione di voucher alle micro, piccole e medie imprese denominato ‘Doppia Transizione digitale ed ecologica – Anno 2023’.  

L’entità massima dell’agevolazione - concessa in regime di de minimis e secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda - non può superare il 70% delle spese ammissibili.
Dal momento della pubblicazione sarà possibile per le imprese caricare la domanda su Telemaco, il servizio di sportello telematico delle Camere di Commercio, mentre l'invio è previsto per il 27 ottobre
La dotazione finanziaria complessiva è di 150mila euro, ma la Camera di Commercio si riserva di integrare ulteriormente le risorse con un successivo atto. 
Il bando è consultabile al seguente link:

https://www.caor.camcom.it/bandi/bando-doppia-transizione-digitale-ed-ecologica-anno-2023

 

contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Certificazione della parità di genere, giovedì alla Camera di commercio di Cagliari-Oristano incontro promosso dla Comitato per l'Imprenditoria Femminile - 10 ottobre 2023

CERTIFICAZIONE DELLA PARITA’ DI GENERE,

GIOVEDI ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI CAGLIARI

INCONTRO PROMOSSO 

DAL COMITATO PER IMPRENDITORIA FEMMINILE

 

COMUNICATO STAMPA

 

Cagliari, 10 ottobre 2023 - Il tema della certificazione della parità di genere, le opportunità e i vantaggi del nuovo sistema introdotto dal PNRR (il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), saranno affrontati giovedì 12 ottobredalle 10, nel corso di un incontro che si terrà nei locali della Camera di Commercio di Cagliari-Oristano, nel Largo Carlo Felice 72

Il convegno è organizzato dal Comitato per l’Imprenditoria Femminile (CIF) in collaborazione con le associazioni Coordinamento 3-Donne di SardegnaFidapa BPW Italy, sez. Cagliari-Quartu-San Sperate-Sestu, Aidda Sardegna e con il patrocinio di #Inclusionedonna.

Il Sistema di certificazione della parità di genere - ricordano le organizzatrici - è uno strumento per accompagnare ed incentivare le imprese nell’ adozione di politiche volte a ridurre il divario di genere, a promuovere una maggiore inclusione delle donne nel mercato del lavoro, a garantire maggiore qualità del lavoro femminile.

Il programma dei lavori di giovedì prevede, dopo i saluti della presidente del Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio, Daniela Schirru, del segretario generale Cristiano Erriu, della presidente Fidapa BPW Ida Gasperini, gli interventi di Luisa Marilotti (DEI Diversity, Equity & Inclusion), Rina Salis Toxiri (psicologa), Federica Luxoro (funzionaria CRP), Andrea Pianu (coordinatore dell’Osservatorio territoriale sugli appalti), Gianluigi Molinari (presidente del Centro servizi), Luisella Cardia (Pro.mi.sa. Srl, socia Aidda Sardegna), Jose Moica (vicepresidente nazionale Culturmedia-Legacoop), Maristella Casula (vicepresidente Fidapa di Sestu), Maria Francesca Serra (responsabile nazionale Coldiretti Donne Impresa).

 

Modera i lavori la giornalista Carmina Conte, presidente di Coordinamento 3 Donne di Sardegna.

 

Al seguente link il programma completo

 

https://www.caor.camcom.it/eventi/certificazione-genere-uno-strumento-sviluppo

Pesca - La Camera di commercio di Cagliari-Oristano promuove il "Decalogo di sostenibilità" con gli impegni a comportamenti rispettori del mare - 7 ottobre 2023

PESCA 

LA CAMERA DI COMMERCIO DI CAGLIARI-ORISTANO PROMUOVE IL 'DECALOGO DI SOSTENIBILITA' 

CON GLI IMPEGNI A COMPORTAMENTI 

RISPETTOSI DEL MARE

 

COMUNICATO STAMPA

Cagliari, 07 ottobre 2023 - La Camera di Commercio di Cagliari-Oristano promuove il ‘Decalogo di sostenibilità della piccola pesca e della pesca artigianale costiera’, con iniziative di formazione degli operatori del settore, partite alla fine di settembre. Nato per iniziativa del Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste e di Unioncamere, il Decalogo racchiude 10 impegni che gli operatori della piccola pesca artigianale possono sottoscrivere - su base volontaria - per contribuire alla valorizzazione del comparto e garantire comportamenti rispettosi dell’ambiente acquatico e delle sue risorse nei processi di pesca e commercializzazione.

“Il sistema camerale - spiega il direttore Cristiano Erriu - si sta muovendo da tempo per accompagnare la piccola pesca verso la multifunzionalità. È importante puntare sulla sostenibilità e, al contempo, diversificare, consentendo agli operatori di trarre reddito, per esempio, dal pescaturismo, dall’ittiturismo, dai servizi ambientali, dalla pulizia del mare e dei porti. In questo contesto, il progetto ministeriale e di Unioncamere, ‘Hello Fish!’ rafforza la nostra azione e ci consente, grazie al Decalogo, di sensibilizzare e sostenere le marinerie e, più in generale, tutto ciò che si muove attorno al mondo della pesca. Tutto il territorio regionale - sottolinea il direttore - è indicato come pilota del progetto e vede la stretta collaborazione tra la Camera, le imprese del settore e i Flag (Fisheries Local Action Group) per arrivare al massimo coinvolgimento dei pescatori. È necessario uno sforzo collettivo, degli operatori e anche del cittadino, perché la risorsa ittica scarseggia e occorre educarsi ad una pesca responsabile”.

In collaborazione con il Centro Servizi per le imprese, Unioncamere e lo IAMB (Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari), la Camera di Commercio ha organizzato un seminario di presentazione del Decalogo, spiegando che si tratta di uno strumento ad adesione volontaria, a disposizione di tutti i pescatori che, riconoscendosi nei valori fondanti della sostenibilità, sottoscrivono il documento impegnandosi al suo rispetto, grazie anche ad una check list di autocontrollo che individua gli “adempimenti”, che l’operatore svolge in autonomia. I 10 impegni di sostenibilità riguardano: il rispetto dell’ecosistema marino; la gestione delle risorse; la tracciabilità; il Giornale di bordo; l’etichettatura; l’igiene e la qualità̀; la filiera produttiva; la sicurezza ed eticità̀; la gestione dei rifiuti; la ricerca scientifica

Per rendere riconoscibili ai consumatori gli impegni assunti, dal singolo pescatore o da una comunità̀ di pescatori, è importante esporre il Decalogo e i nomi dei pescatori, che si sono impegnati a rispettarlo, nei  luoghi fisici frequentati da visitatori e/o acquirenti, come gli “spazi affissione” già̀ disponibili in prossimità̀ del luogo di ormeggio dell’imbarcazione e/o del luogo dove si svolge l’attività̀ a terra (per esempio dove si svolge la vendita diretta, dove di riparano le reti, dove si conferiscono i materiali di scarto o i rifiuti, nelle bacheche e nelle sedi delle comunità̀ di pescatori ecc.) e/o con supporti mobili (ad es. i cavalletti) o anche utilizzando strumenti digitali come il sito web e il profilo social

L’adesione al progetto Hello Fish! è l’ultima iniziativa della Camera, in ordine temporale, a supporto del mondo della pesca. Da qualche anno, nel sito della Camera (https://www.caor.camcom.it/sviluppo-impresa-e-territorio) è attivo uno sportello informativo per fornire informazioni sull’utilizzo del Mercato telematico dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura, uno spazio virtuale gratuito in cui è possibile scambiare e prenotare prodotti ittici pescati e allevati, promuovere la propria attività, informarsi sui prezzi e le dinamiche di mercato. Un servizio dedicato al settore ittico è anche lo sportello informativo sul Mercato delle catture indesiderate e sbarcate, con l’obiettivo di creare sbocchi commerciali per questi prodotti. Nel Mercato la negoziazione di questo genere di prodotti avviene secondo quanto indicato all’interno degli specifici Regolamenti, che disciplinano le condizioni di contrattazione, le caratteristiche merceologiche del prodotto, le condizioni di pagamento e di consegna, le condizioni e le modalità di organizzazione e di funzionamento della piattaforma.

Contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

 

Mediterranea, inaugurata la mostra mercato dell'artigianato artistico e dell'agroalimentare organizzata dalla Camera di commercio - 23 settembre 2023

COMUNICATO STAMPA

 

Oristano, 23 settembre 2023 - Con il taglio del nastro si è aperta ieri sera la 21esima di ‘Mediterranea, la mostra mercato delle produzioni tipiche dell’agroalimentare e dell’artigianato artistico di qualità, organizzata dalla Camera di Commercio di Cagliari - Oristano.

Sono 22 gli espositori, tra l’Expo di piazza Eleonora e il Teatro San Martino, locali anche aperti oggi (sabato 23) e domani (domenica 24) dalle 17 alle 23 e martedì 26 settembre dalle 14.30 alle 20

Con il vicepresidente della Camera, Nando Faedda, e il segretario generale Cristiano Erriu, all’apertura ufficiale della mostra erano presenti il sindaco di Oristano, Massimiliano Sanna, l’assessora delle Attività produttive, Rosaria Livia Fozzi, il Prefetto di Oristano Salvatore Angieri, il Questore Giuseppe Giardina, il segretario generale di Confartigianato Imprese Oristano, Marco Franceschi.

Mediterranea è inserita negli appuntamenti del ‘Settembre Oristanese’ e ogni sera propone iniziative collaterali di intrattenimento: oggi (sabato 23) dalle 18 alle 20 ci sarà lo spettacolo dei trampolieri Antico Baule, dalle 20 il Live Music con Blues Crab

Domenica 24 settembre, ancora il duo Antico Baule dalle 18, sfilata dei bambini con le maschere del Carnevale di Samugheo con partenza alle 19 da piazza Roma. 

Sempre alle 19, ma in piazza Eleonora, intrattenimento musicale con l’organettista Erik Unter.

 

Al seguente link foto, immagini e interviste 

https://we.tl/t-anpPeZMduc

 

Contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

Oristano, torna "Mediterranea" mostra mercato delle eccellenze dell'agroalimentare e dell'artigianato organizzata dalla Camera di commercio. Inaugurazione venerdì 22 settembre in Piazza Eleonora Teatro San Martino - 20 settembre 2023

ORISTANO, TORNA ‘MEDITERRANEA’

MOSTRA MERCATO DELLE ECCELLENZE 

DELL’AGROALIMENTARE E DELL’ARTIGIANATO

ORGANIZZATA DALLA CAMERA DI COMMERCIO.

INAUGURAZIONE VENERDI 22 SETTEMBRE IN PIAZZA ELEONORA TEATRO SAN MARTINO

 

COMUNICATO STAMPA

Oristano, 20 settembre 2023 - Dopo una ‘pausa forzata’ a causa del Covid, ritorna ‘Mediterranea’, mostra mercato delle produzioni tipiche dell’artigianato e dell’agroalimentare promossa e organizzata dalla Camera di Commercio di Cagliari - Oristano

La manifestazione, giunta alla sua 21esima edizione, si svolgerà il 22, 23, 24 (dalle 17 alle 23) e martedì 26 settembre (dalle 14 alle 20tra piazza Eleonora, che ospiterà le produzioni tipiche dell’agroalimentare di dieci aziende del territorio, e il teatro San Martino, dove sarà possibile visitare la mostra dell’artigianato di qualità con dodici espositori.  

In collaborazione con il Comune di Oristano, Mediterranea 2023 rientra nel cartellone del Settembre oristanese.

“Riprendiamo dopo un terribile periodo, che ha fermato questa e tante altre manifestazioni pubbliche che ora, piano piano, stiamo facendo ripartire - commenta Nando Faedda, vice presidente della Camera di Commercio di Cagliari-Oristano -. Mediterranea nasce per sostenere e valorizzare le produzioni locali sia artigianali che dell’agroalimentare. Per un lungo periodo è stato organizzata in concomitanza con le giornate della Sartiglia, per il nuovo inizio abbiamo scelto la fine dell’estate, un periodo climaticamente ancora favorevole e con una presenza di turisti ancora importante. L’inserimento della manifestazione tra gli eventi del Settembre oristanese è stata una scelta ponderata, vedremo quale sarà la risposta di visitatori locali e turisti, non escludiamo ulteriori cambiamenti per i prossimi appuntamenti: la nostra - conclude Faedda - potrebbe diventare anche una manifestazione itinerante, e coinvolgere, a tappe, tutto il territorio oristanese”.

Per martedì 26 settembre è atteso il boom dei visitatori: nel pomeriggio, al porto di Oristano, attracca, infatti, la nave da crociera ‘Costa Diadema’, con circa 4000 persone a bordo. “E’ la seconda tappa programmata dalla Costa, che ritorna in città dopo quattro mesi - spiega ancora Nando Faedda -. La Diadema è tra le navi più grandi del gruppo Costa Crociere e lo scorso maggio i crocieristi hanno invaso la città e potuto visitare le bellezze del territorio. Anche in previsione del ritorno della Diadema, abbiamo scelto le giornate di fine settembre per rilanciare ‘Mediterranea’, certi che sarà una vetrina importante per i nostri operatori”.

 

Contatti stampa

Francesca Zoccheddu

339 8522724

 

Contatti

Comunicazione

Unità organizzativa
Comunicazione
Indirizzo
Largo Carlo Felice 72 - Cagliari
CAP
09124
Telefono
07060512.268-416-417
Email
comunicazione@caor.camcom.it
PEC
cciaa@pec.caor.camcom.it
Ultima modifica: Martedì 2 Luglio 2024